Feed RSS

Perchè non ci accorgiamo quando veniamo traditi

Inserito il

 Essere traditi non è bello..

 Anzi , è orrendo, ma la cosa che più ci danneggia l’anima è il non averlo capito in tempo , quando forse saremmo riusciti a salvare qualcosa.Essere traditi e venirlo a sapere molto dopo aggiunge la beffa al danno.Ma allora di chi è la colpa ? Come facciamo a capire quando veniamo traditi ? L’Università del Minnesota da la colpa alla cosidetta ” Cecità al cambiamento “. Avete presente quando siete in una stanza con due persone , vi girate a parlare intensamente con una di esse , e poi quando smettete di parlare e vi girate nuovamente verso la prima persona , non vi siete accorti che è andata via , oppure che al posto suo ce ne è un altra ? Quella sensazione di smarrimento successiva è la c.d. ” Cecità al cambiamento “.

In una relazione d’amore , specialmente se lunga e duratura , con l’andare del tempo diamo per scontate fin troppe cose , iniziamo ad assumere atteggiamenti ripetitivi , monotoni e costanti.Ogni giornata sarà più o meno uguale e noi vedremo succedere cose anche se in realtà non sono successe.Vediamo quello che vogliamo vedere e che abbiamo sempre visto.

Cosi magari non cogliamo la sfumatura di sterilità e freddezza nel messaggio del nostro partner , oppure che la lezione di yoga invece di finire alle 5 , finisce alle 5 e 30 solo per tua moglie , il sorriso forzato nel dirsi ” Ti amo “.La parola d’ordine è SVEGLIARSI.Dobbiamo prestare attenzione a molte più cose , aprire gli occhi , osservare , ragionare e poi parlare.Questo non solo ci aiuterà a vedere veramente come stanno le cose , ma saremo più attivi nel rapporto , e ne beneficerete entrambi , in quanto nessuno vuole un rapporto morto.Se con questo atteggiamento scoprirete cose liete e riscoprirete il rapporto , buon per voi , se scoprirete cose meno liete , vi sarete risparmiati : soldi , fatica , tempo e sofferenza.

Se ti è piaciuto l’articolo abbonati a noi gratuitamente !Clicca qui

Preferisci aggiornamenti via mail gratuiti ? Clicca qui !

»

  1. La punteggiatura è gratis. Usala come si deve.

    Rispondi
    • Grazie per la critica !

      Se le critiche fossero a pagamento, ora saresti ricco.

      Meglio ?

      Rispondi
      • Diciamo che inizierei la mia strada per diventarlo.

        La mia era una critica costruttiva. Se non riesci ad accettarla, non chiedere che ti venga commentato il post (tra i commenti rientra anche questo).
        Se invece ci riesci, sei ad un ottimo punto. 😉

  2. Se leggi bene all’inizio del mio commento ho scritto : ” Grazie per la critica “.

    La mia era un piccola provocazione in risposta alla tua.Potevi semplicemente scrivere ” Bell’articolo, peccato per la punteggiatura , migliorala e sarà ottimo “.

    Invece hai preferito la critica a mò di provocazione.Azione-reazione.

    Grazie cmq , farò più attenzione 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: