Feed RSS

Gli alimenti anti-infarto

Inserito il

“Noi siamo ciò che mangiamo…”

Questa è la prima regola da tenere a mente quando ci si siede a tavola.

Ciò che mangiamo influenza il nostro corpo  e il nostro stile di vita continuamente.Mangiare bene è vivere meglio.

Oggi , quindi in questo contensto , parliamo di cibi che ci aiutano a vivere meglio e più particolarmente , parliamo di cibi per mantenere colesterolo e pressione bassi in modo da diminuire le probabilità di infarto.

Per infarto si intende la necrosi di un tessuto per ischemia (cioè mancanza totale o parziale di sangue), cioè per grave deficit di flusso sanguigno. Clinicamente l’infarto è una sindrome acuta provocata da una insufficiente irrorazione sanguigna ad un organo o a parte di esso, per una occlusione improvvisa o per una stenosi critica delle arterie che portano il sangue in quel distretto dell’organismo.(Wikipedia)

Ecco i cibi che aiutano a prevenire infarti e ictus :

Olio d’oliva : L’olio di oliva, tra gli alimenti cardine della (giustamente) tanto celebrata dieta mediterranea, aiuta il sangue a fluire senza intoppi. Gli oli monoinsaturi come quello di oliva riducono infatti i livelli del colesterolo LDL (“cattivo”) nel sangue, facendo così diminuire anche i rischi di ictus e infarto.Meglio l’extravergine di oliva.

Broccoli :  Questi vegetali sono ricchissimi di acido folico, una vitamina del gruppo B che abbassa i livelli di omocisteina nell’organismo. L’omocisteina favorisce l’intasamento delle arterie nei primi stadi: quindi è meglio averne il meno possibile nel sangue… Attento, però: evita di lessare i broccoli finché si sfaldano o perderai nell’acqua della pentola tutto l’acido folico.

Carote : Questi ortaggi sono molto ricchi di un pigmento vegetale arancione, detto beta-carotene, che ha proprietà antiossidanti: previene cioè i danni causati alle arterie dai dannosi radicali liberi. Diversi studi hanno inoltre osservato che le popolazioni con una dieta ricca di antiossidanti hanno un più basso rischio di ictus.

Arance : Le arance sono imbottite di vitamina C, un antiossidante che elimina e distrugge i radicali liberi, molecole che danneggiano il rivestimento interno delle arterie favorendo ictus e infarto. E valgono anche sotto forma di spremuta!

Aglio : L’aglio contiene una sostanza chimica, l’allicina, in grado di fluidificare il sangue rendendo meno probabili i coaguli che provocano ictus e infarto. Aglio (e cipolle) contribuiscono anche a tenere bassi i livelli di lipidi (grassi), a partire da quelli del colesterolo LDL nel sangue.

Ciliegie :Le ciliegie ,come il ribes, le fragole e l’uva, sono ricche di antocianine, sostanze responsabili del caratteristico colore rosso ma soprattutto dalle note proprietà antiossidanti, cioè capaci di proteggere i tessuti (inclusi quelli delle arterie) dai danni indotti dai radicali liberi. E a certificare le qualità salva-arterie di questi frutti arriva anche una curiosa ricerca condotta all’Università del Michigan (Usa): a 12 volontari tra i 18 ed i 25 anni è stato chiesto di mangiare due porzioni di crostata di ciliegie, dopo di che le analisi di sangue e urine hanno evidenziato come tale pasto fosse riuscito a innalzare la quantità di antiossidanti presente nell’organismo per le 12 ore successive. “Siamo dunque riusciti a verificare che gli antiossidanti contenuti nelle ciliegie riescono a entrare nel flusso sanguigno e stimolare l’attività degli antiossidanti del nostro corpo”, ha commentato la dottoressa Sara Warber, a capo dello studio.

Sgombro : Lo sgombro è un pesce grasso ricco di acidi grassi essenziali Omega-3, che riducono il colesterolo e il rischio di intasamento delle arterie, quindi di ictus e di infarto cardiaco. Oltre allo sgombro, ti consigliamo – anche in scatola – salmone, trota, aringa e tonno fresco (in  quest’ultimo caso, infatti, il processo di inscatolamento annulla le proprietà benefiche dei grassi).

Pollo : Alla griglia così come lessato, un bel pezzo di pollo magro è un’ottima fonte di proteine magre, tanto sane quanto indispensabili per i tuoi muscoli. Anche il tacchino è un’ottima fonte di proteine magre. Evita invece quelle di salsicce e hamburger, i cui effetti sono annullati dai grassi presenti in queste carni.

Ti è piaciuto l’articolo ? Dai un’occhiata alla nostra sezione Alimentazione per molte altre notizie !

Ti piace il blog ? Abbonati ai Feed !

»

  1. bell’articolo… 🙂
    mi piacciono gli articoli di questo genere…
    dei broccoli non sapevo… vabbè che non ne mangio molti, quasi niente a dir la verità mi piacciono poco… 😛

    Rispondi
  2. Pingback: La dieta perfetta migliorare “sotto la cintura” « Alfa Uomo

  3. Pingback: I Cibi che salvano i tuoi capelli « Alfa Uomo

  4. Pingback: Viagra : Miti da sfatare « Alfa Uomo

  5. Pingback: Infarto: si trasmette per via genetica più dell’ictus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: